Comunità di accoglienza per minori

Associazione Casa Famiglia Gesù Bambino

Casa Famiglia Gesù Bambino è stata fondata a Trieste nel 1852. Da più di 150 anni svolge attività educativa e di assistenza sotto diverse forme a favore di minorenni, con differenti strumenti pedagogici e senza soluzione di continuità. Dal 2002 è diventata un’associazione, grazie alla volontà e all’impegno dei suoi soci e sostenitori.
Ha come primo scopo quello dell’accoglienza e della formazione civile, etica e culturale, ispirate ai principi cristiani di solidarietà umana, rivolte ai minorenni che si sono trovati in situazioni di disagio familiare.
Oggi Casa Famiglia Gesù Bambino gestisce gruppi appartamento a carattere familiare, situati in un quartiere centrale della città di Trieste.

Casa Famiglia Gesù Bambino guarda ad ogni minore ospite come ad un individuo nella sua globalità, che viene posto al centro di progetti educativi e formativi mirati e condivisi con la famiglia, con la scuola e con i servizi socio-sanitari del territorio. Il progetto educativo, dunque, parte dallo studio della situazione personale del minore, della rete dei suoi rapporti, affinché la sua permanenza in comunità sia la più breve possibile, nella ricerca della soluzione migliore per lui: il rientro nella famiglia d’origine, l’affidamento o l’adozione.

Casa Famiglia Gesù Bambino opera a Trieste seguendo attuali modelli di assistenza, accoglie ed aiuta minori in situazioni temporanee di difficoltà fino al loro rientro nella famiglia d'origine oppure, in caso di impossibilità, li accompagna nelle fasi dell'inserimento in una famiglia affidataria o adottiva.

Massima cura ed attenzione sono rivolte e dedicate alla valorizzazione e allo sviluppo individuale di ciascun ospite, al suo benessere e alla sua formazione, attraverso un’educazione civile, etica e culturale ispirata a principi cristiani di altruismo e solidarietà umana.

Casa Famiglia Gesù Bambino mira, dunque, ad offrire un luogo ricco sia sul piano affettivo-relazionale che su quello educativo-formativo in senso globale, ma anche a creare un ambiente protettivo, dove la libertà espressiva del singolo viene rispettata e salvaguardata.